Il Vertice inter-coreano

Corea: per terza volta, Moon lima divergenze tra Kim e Trump

Il Summit di Pyongyang, terzo vertice inter-coreano negli ultimi sei mesi e quinto nella storia delle due Coree, si è concluso giovedì 20 settembre. Dopo le tensioni tra la Corea del Nord e Stati Uniti che a fine agosto avevano...
Governo M5S/Lega e riforme costituzionali

Italexit: basta una maggioranza semplice per lasciare l'Ue?

Si ritorna a parlare di riforme costituzionali nell’Italia del governo M5S/Lega . Nella sua audizione parlamentare del luglio scorso, il ministro per i Rapporti con il Parlamento e la democrazia diretta Riccardo Fraccaro ha esposto un suo programma di riforme, mirato a...
Usa ed Ue distratti

Siria: ancora senza pace, ma forse evitato massacro Idlib

Quasi in sordina, senza immagini televisive, dopo mesi di minacce (incluse quelle turche), silenzi (russi), fallimenti negoziali (il vertice della ‘triade’ russo-turco-iraniana a Teheran il 7 settembre), e incessante pressione delle forze armate di Assad in area, il 17 settembre...

AGI News

L'Ocse rivede al ribasso la crescita italiana: "Pesano le incertezze politiche"

20 Set - 09:05
L’Ocse rivede al ribasso le stime del Pil italiano per il 2018 portandole dall'1,4 all'1,2 per cento. E, nell'Economic Outlook, attribuisce il rallentamento della crescita “alle incertezze legate alle scelte politiche” del governo, “agli alti tassi di interesse e al calo nella creazione di posti di lavoro che frena la spesa delle famiglie”. L'Ocse avverte inoltre che il debito italiano e l'aumento dello spread rappresentano un rischio per l'intera Eurozona: "La resilienza e l’architettura dell’area euro - si legge nel rapporto - sono migliorate negli ultimi anni ma restano preoccupazioni sulla stabilità fiscale e finanziaria a causa di incertezze legate a scelte politiche, compresa l’Italia, e il futuro accordo tra Gran Bretagna e il resto dell’Unione europea. Il recente aumento dello spread legato al rischio sul debito pubblico italiano - spiega l'organizzazione - insieme al conseguente...

Manovra: Di Maio, "È una fake news che aumentiamo Iva. Castelli pienamente operativa"

20 Set - 07:06
"È una fake news che aumentiamo l'Iva, non è assolutamente vero". Lo ha affermato il ministro al Lavoro e allo Sviluppo economico Luigi Di Maio, nel corso di un'intervista a Radio24. Il governo - ha aggiunto - non permetterà che i soldi entrano da una finestra e escano dall'altra: " non è il gioco delle tre carte". Il governo ha promesso che sterilizzera' l'aumento dell'Iva e "lo dobbiamo fare".  Il ministro risponde invece con una battuta alla domanda sulle mancate deleghe alla viceministra all'Economia Laura Castellei: "Si vede che hanno avuto molto da fare al ministero dell'Economia per il taglio delle spese inutili. Lei e Massimo Garavaglia - ha sottolineato Di Maio - stanno lavorando dal primo giorno e sono pienamente operativi al di la delle deleghe".

Google Pay in Italia: come funzione e quali sono le differenze con Apple e Samsung

20 Set - 05:52
La concorrenza cresce. E non potrà che far bene al mercato dei pagamenti digitali. È arrivato in Italia Google Pay, il servizio di Big G che permette di gestire le carte di credito e debito direttamente nell’account Google. Gli avversari diretti sono Apple Pay (arrivato nel maggio 2017) e Samsung Pay (in Italia dallo scorso aprile). 

La tecno-nostalgia conquista anche Sony: torna la prima PlayStation “mini”
 

20 Set - 05:41
Anche Sony cede alla tecno-nostalgia. Motivi di cuore e di portafoglio. Il gruppo giapponese riporta in commercio la prima edizione della PlayStation. Sì, quella color ghiaccio, con il logo multicolore e l'inserimento del cd dall'alto. Unica differenza: il formato. La console è più piccola del 45%. Si chiamerà “Classic”.

Quali saranno le conseguenze della guerra commerciale tra Usa e Cina, secondo il capo di Alibaba

20 Set - 05:25
Preparatevi perché la guerra commerciale tra Washington e Pechino sarà “un vero disastro”, potrebbe durare venti anni, con le aziende cinesi in fuga dagli Stati Uniti e costrette a spostare gli affari in altre regioni del mondo. A parlare è Jack Ma davanti a una platea di investitori riuniti ad Hangzhou, patria del colosso dell’e-commerce Alibaba da lui stesso fondato e che tra un anno passerà nelle mani dell’erede designato, Daniel Zhang.

Amazon ha portato a Roma Prime Now, per fare da casa la spesa al supermercato 

19 Set - 17:21
Anche a Roma si può fare la spesa con Amazon Prime Now. Il servizio permette di acquistare prodotti dal supermercato e di vederseli consegnare nel giro di poche ore in alcune zone della Capitale. "Prime Now", che fino a oggi era disponibile solo a Milano, permetterà agli abbonati Prime di scegliere tra ottomila prodotti dei negozi Pam Panorama e di riceverli con consegna al piano entro un'ora o in una finestra a scelta di due ore.

Di cosa ha bisogno la moda italiana per non perdere il primato

19 Set - 16:57
Un piano almeno triennale di sostegno a uno dei fiori all'occhiello italiani: la moda rivendica il suo ruolo di ambasciatore internazionale del Made in Italy e ha approfittato della principale vetrina del settore, la settimana di sfilate milanese aperta la sera del 18 settembre con le prime feste al museo della Scienza e della tecnica, per ottenere un impegno da parte del governo.

 Manovra: Castelli, "Con un deficit all'1,6% non si fa quasi niente"

19 Set - 12:38
"Vorrebbe dire non fare quasi niente, a meno che non si facciano solo tagli": così il sottosegretario all'Economia, Laura Castelli, intervenendo a Circo Massimo, su Radio Capital, commenta l'intenzione del ministro dell'Economia, Giovanni Tria, di mantenere il rapporto deficit/Pil all'1,6%. Castelli però non si sbilancia sulle risorse: "Non posso parlare di numeri, i mercati ci stanno osservando e questi sono numeri delicati", spiega, assicurando che "si farà gran parte del contratto di governo e ci sarà spazio per gli investimenti".

Castelli ha ammesso che con il deficit all'1,6% il governo non può fare quasi niente 

19 Set - 12:28
"Vorrebbe dire non fare quasi niente, a meno che non si facciano solo tagli". Così il sottosegretario all'Economia, Laura Castelli, intervenendo a Circo Massimo, su Radio Capital, commenta l'intenzione del ministro dell'Economia, Giovanni Tria, di mantenere il rapporto deficit/Pil all'1,6%. Castelli però non si sbilancia sulle risorse: "Non posso parlare di numeri, i mercati ci stanno osservando e questi sono numeri delicati", spiega, assicurando però che "si farà gran parte del contratto di governo e ci sarà spazio per gli investimenti".

Di Maio in Cina: piena fiducia in Tria e nel gioco di squadra del governo

19 Set - 10:18
"Ho piena fiducia nel ministro del'Economia, Giovanni Tria, e ho piena fiducia nel gioco di squadra che stiamo facendo come governo". Lo ha dichiarato il vice premier e ministro per il Lavoro e lo Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, oggi a Chengdu, nella Cina Sud-occidentale, durante un incontro con la stampa italiana. Di Maio ha incontrato nel corso della sua prima tappa della missione in Cina  il segretario del partito della Provincia del Sichuan, Peng Qinghua, con il quale ha sottoscritto degli accordi istituzionali bilaterali Italia-Sichuan. "Sono onorato di presenziare domani - ha dichiarato il ministro Di Maio - all'apertura della 17 edizione della Western China International Fair e di inaugurare il Padiglione Italia, che vedrà la presenza di oltre 50 imprese italiane che sapranno onorare questo prestigioso riconoscimento grazie all'affidabilità del Made...

Ultimi Articoli

L'annuncio del re

Marocco: leva obbligatoria contro la disoccupazione

Il Re del Marocco Mohammed VI, nella sua veste di capo delle forze armate, ha annunciato l’intenzione di reintrodurre la leva, cioè il servizio militare obbligatorio, della durata di un anno per tutti i giovani marocchini, senza distinzione di sesso,...
Un colossale errore

Venezuela: Almagro e altri ipotizzano intervento militare

Pochi giorni fa, Luis Almagro, il segretario generale dell’Organizzazione degli Stati americani (Osa), ha dichiarato che non bisognerebbe escludere un intervento militare in Venezuela per fronteggiare la crisi democratica che il Paese sta attraversando. La voce di Almagro è solo...
Scelte economiche ed elettorali

Usa-Cina: dazi, sussulti di guerra commerciale in salsa midterm

Una promessa elettorale 2016 mantenuta e soprattutto la speranza d’un voto in più il 6 novembre nelle midterm elections valgono bene un sacco di dazi alla Cina, nel segno di quell’ ‘America first’ che è il motto caratterizzante la presidenza...

Focus

voto anti-Ungheria del Parlamento Ue

Ue: Sargentini batte Orbán, ma il premier non va ko

“Una vendetta meschina dei politici favorevoli all’immigrazione”: così il ministro degli Esteri ungherese Péter Szijjártó ha definito il voto con cui il Parlamento europeo, approvando mercoledì 12 settemmbre il rapporto dell’eurodeputata Judith Sargentini, ha avviato la procedura per l’attivazione, contro l’Ungheria,...
Dopo il voto

Svezia: marea xenofoba sale, ma non s'impone

La marea populista e xenofoba, sovranista e nazionalista, che sta montando nell’Unione europea, non sommerge la Svezia: i Democratici svedesi (SD) di Jimmie Akesson crescono, ma non diventano il primo partito, come speravano, e non superano il 20%, com’erano praticamente...

Sezioni

Marocco: leva obbligatoria contro la disoccupazione

Il Re del Marocco Mohammed VI, nella sua veste di capo delle forze armate, ha annunciato l’intenzione di reintrodurre la leva, cioè il servizio militare obbligatorio, della durata di un anno per tutti i giovani marocchini, senza distinzione di sesso,...

Venezuela: Almagro e altri ipotizzano intervento militare

Pochi giorni fa, Luis Almagro, il segretario generale dell’Organizzazione degli Stati americani (Osa), ha dichiarato che non bisognerebbe escludere un intervento militare in Venezuela per fronteggiare la crisi democratica che il Paese sta attraversando. La voce di Almagro è solo...

Nave Diciotti: il diritto alla prova delle emergenze

È ormai conclusa la vicenda in mare che ha visto 177 naufraghi, soccorsi dal pattugliatore d’altura Ubaldo Diciotti della Guardia Costiera italiana, divenire parte di una battaglia politica che si è giocata e si sta giocando ancora fra il Governo...

Migrazioni: il processo di securizzazione del fenomeno

La questione migratoria è sempre stata un fenomeno strettamente connesso alla storia dell’uomo. Tuttavia mentre nel passato le migrazioni venivano spesso viste di buon occhio dai governanti, che s’attivavano con politiche atte ad attirare nuovi individui (i quali rappresentavano forza...

Italexit: basta una maggioranza semplice per lasciare l'Ue?

Si ritorna a parlare di riforme costituzionali nell’Italia del governo M5S/Lega . Nella sua audizione parlamentare del luglio scorso, il ministro per i Rapporti con il Parlamento e la democrazia diretta Riccardo Fraccaro ha esposto un suo programma di riforme, mirato a...

Italexit: basta una maggioranza semplice per lasciare l'Ue?

Si ritorna a parlare di riforme costituzionali nell’Italia del governo M5S/Lega . Nella sua audizione parlamentare del luglio scorso, il ministro per i Rapporti con il Parlamento e la democrazia diretta Riccardo Fraccaro ha esposto un suo programma di riforme, mirato a...

Segnalazioni ed Eventi

Segnalazione

Il paese che era la nostra casa: la Siria di Alia Malek

Il paese che era la nostra casa. Racconto della Siria, di Alia Malek, Enrico Damiani Editore, 2018, pag. 445, euro 19
Segnalazione

Eurostorie di ordinario successo, di Didò e Tufarelli

Eurostorie di ordinario successo in tempo di Brexit, a cura di Monica Didò e Francesco Tufarelli, Lithos, 2018, pag. 173, euro 15