12 Agosto 2022

Podcast: le ragioni della crisi in Kazakistan

In questo podcast vi proponiamo una riflessione di Nona Mikhelidze, responsabile di ricerca dell’Istituto Affari Internazionali, su quanto sta avvenendo in queste ore in Kazakistan. Nel paese nelle ultime 48 ore si è registrato l’intensificarsi delle proteste iniziate domenica scorsa: stazioni della polizia assaltate, edifici governativi dati alle fiamme così come le auto delle forze dell’ordine.

L’ufficio del governo a seguito dell’escalation di violenza ha annunciato di aver reintrodotto per 180 giorni un tetto ai prezzi di benzina, gasolio e gas di petrolio liquefatto. L’Organizzazione del Trattato di sicurezza collettiva – l’alleanza militare guidata dalla Russia che comprende oltre al Kazakistan anche Armenia, Bielorussia, Kirghizistan e Tagikistan – ha dichiarato che invierà truppe di stabilizzazione in Kazakistan su richiesta del presidente Kassym-Jomart Tokayev.

Foto di copertina AFP