20 Maggio 2022

Nexus25 alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco

Il 18 febbraio, Nexus25 ha ospitato la sua prima conversazione di policy di alto livello in occasione di un evento a margine della Conferenza sulla sicurezza di Monaco: “That’s When Things Got Complicated: Addressing the Security-Climate-Migration Nexus in Today’s World” (“È qui che le cose si fanno complicate: affrontare il nexus sicurezza-clima-migrazioni nel mondo di oggi”). Abbiamo presentato due research paper e riunito un gruppo di speaker e partecipanti rappresentativo di un’ampia varietà di prospettive: dalla diplomazia e la difesa al cambiamento climatico, le migrazioni e la sicurezza alimentare (per maggiori informazioni e per aver accesso ai nostri paper si veda www.nexus25.org).

La leader di Nexus25 Nathalie Tocci ha presentato due research paper dedicati a complessi scenari di crisi quali il Sahel e il Mediterraneo e l’Asia Meridionale. Poche ora prima, l’Inviato speciale del Presidente Usa per il clima, John Kerry, aveva parlato di quelle stesse sfide sottolineando la necessità di andare avanti sulla base di una nuova agenda multilaterale. La tavola rotonda di Nexus25 ha visto la partecipazione come speaker di Niels Annen, Segretario di Stato parlamentare presso il Ministero federale della Cooperazione e dello sviluppo economico tedesco, Anne-Marie Slaughter, CEO New America, Benedetta Berti-Alberti, Nato Head of Policy Planning, Ertharin Cousin, CEO di Food Systems for the Future, e Meghan L. O’Sullivan, professoressa alla Harvard Kennedy School e direttrice del Geopolitics of Energy Project. Di seguito alcuni punti chiave emersi nel corso della conversazione

  • La prospettiva del nexus deve diventare un punto di riferimento fondamentale per i governi, e la discussione a riguardo ha fatto molta strada: una conversazione di alto profilo su questi temi alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco sarebbe stata difficile da immaginare anche solo qualche anno fa.
  • Allo stesso tempo, nei decenni passati i progressi sono stati limitati. Soltanto adesso la sicurezza alimentare è diventata oggetto di queste conversazioni di policy
  • Le questioni del nexus sono assai più complesse di quanto si potrebbe pensare a un primo sguardo: vanno infatti al di là del classico nexus clima-sicurezza-migrazioni. Policy maker e analisti devono considerare anche la scarsità alimentare, la transizione energetica in atto e aspetti relativi a come interfacciare queste discussioni con le esigenze e le strategie di difesa.
  • Inoltre, le questioni del nexus non possono essere analizzate e affrontate in una prospettiva top-down (attraverso iniziative negli USA, nell’UE o da parte delle organizzazioni multilaterali). Da un lato, è necessaria una struttura bottom-up che includa rappresentanze regionali e che potrebbe essere più difficile da predisporre. Dall’altro, il dibattito deve anche riconoscere e tenere conto delle connessioni all’interno dei paesi industrializzati.
  • In breve: il compito che ci attende è quello di sviluppare idee su come andare oltre una comprensione astratta del nexus e pensare invece a pratiche di policy, secondo un approccio orientato alla mission.

Partecipanti: Senator Chris Murphy, U.S Senate, Connecticut, Jason Bordoff, Dean of the Columbia Climate School, New York, Tom Middendorp, Chairman International Military Council on Climate and Security, Special Envoy on European Defense Cooperation, Alexander Carius, Managing Director adelphi, Achim Steiner, UNDP Administrator, Ngaire Woods, Dean School of Government, University of Oxford, Karin von Hippel, Director-General, Royal United Services Institute (RUSI), Alexander Carius, Managing Director, adelphi, David Deissner, CEO Atlantik-Brücke, Steven Erlanger, New York Times, Espen Barth Eide, Minister of Climate and Environment of Norway, Ken Gude, Executive Director, Trusted Future, Michael Keating, Executive Director, European Institute of Peace, Andrew Moravcsik, Professor, Princeton University, Majda Ruge, Senior Fellow, ECFR, Matthias Berninger, SVP Public Affairs & Sustainability, Bayer AG, Reinhard Bütikofer, Member of the European Parliament, Elsa Barron, The Center for Climate and Security, Karin von Hippel, Director-General, Royal United Services Institute.

Foto di copertina EPA/RONALD WITTEK / POOL

Ultime pubblicazioni