IAI

‘Educazione americana’, azioni della Cia svelate da Fabrizio Gatti

‘Educazione americana’, Fabrizio Gatti, La nave di Teseo, Milano, pp. 486, euro 20.

Dopo la fine della Guerra Fredda l’Italia ha vissuto tragici episodi le cui cause sono rimaste ignote per lungo tempo.
Fabrizio Gatti, giornalista e scrittore italiano, ha appena pubblicato un libro inchiesta intitolato ‘Educazione americana‘, costruito sulla base della testimonianza di un ex agente della Cia che ha operato per decenni nel nostro Paese, dall’inizio degli Anni Novanta.

Educazione americana - GattiL’opera è impostata sul genere docu-fiction e le testimonianze riportate – integrate e corroborate da anni di studio e ricerche sugli eventi narrati –  vogliono fare chiarezza su quei fatti all’apparenza inspiegabili se non con “l’intervento di una mano oscura”.

La mano oscura sarebbe quella di una squadra responsabile di episodi come attentati, depistaggi e finanziamenti a partiti, azioni le cui origini sono molto diverse da quelle narrate dalle “verità ufficiali”.

‘Educazione americana’ racconta gli intrighi e le attività di una squadra segreta della Cia, composta da “sbirri in borghese” dalle molteplici identità, “fanatici del crimine o semplici mercenari in cerca di emozioni”. Il loro operato, stando alle testimonianze presenti nel libro, ha avuto un ruolo fondamentale nella costruzione del nostro Paese – e del mondo – così come lo conosciamo oggi.

L’elenco degli eventi che hanno trovato come protagonisti questi uomini senza identità attraversa interi decenni di storia recente e numerosi confini. La squadra speciale della Cia, infatti, sarebbe coinvolta in episodi di violenza in Belgio, Francia, Austria, e Russia, oltre all’Italia.

“Dal rapimento di Abu Omar ai misteriosi cadaveri del Tevere”, episodi degli ultimi trent’anni di storia sia italiana che internazionale trovano la loro spiegazione nelle confessioni di Simone Pace, il nome di copertura dell’ex agente della Cia che ha raccontato a Fabrizio Gatti la sua esperienza.

L’ex spia ha deciso di rivelare per la prima volta la verità su alcune delle più importanti attività della Cia in Europa. E lo fa solo ora perché, sono le sue parole, “se lo avessi fatto prima sarei morto ammazzato”. ‘Educazione americana’ è la ricostruzione dell’operato di una cellula speciale dei servizi americani – azioni fatte di giochi di potere, inganni e ‘fantasmi’ – e del modo in cui i suoi protagonisti sono riusciti a destreggiarsi negli episodi da loro orchestrati, ammantando la storia di un velo di oscurità.

Giovanni Esperti