IAI

America Latina in primo piano nell’ultimo numero di Aspenia

Aspenia n.36: l’era dei governi impopolari

Se non fosse per il fenomeno Chávez e per il suo richiamo (calcolato) al mito castrista e alla rivoluzione bolivariana, le vicende del continente sudamericano non comparirebbero quasi mai sulle prime pagine dei grandi quotidiani internazionali. Nel bene (perché non preoccupa come il Medio Oriente) o nel male (perché non cresce ai ritmi dell’Asia orientale), l’America Latina è una Nuova Atlantide.
Potrebbero esserci dei vantaggi in questo relativo disinteresse strategico da parte del resto del mondo. Potrebbe essere il segno di una ritrovata normalità, dopo la conclusione di lunghe transizioni democratiche e dopo che, superate le crisi finanziarie degli ultimi due decenni, il subcontinente cresce in media a tassi del 4-5%. I sondaggi di opinione pubblica confermano la voglia diffusa di democrazia e una relativa fiducia nell’andamento dell’economia.
La tesi di questo numero di Aspenia è tuttavia un’altra: il disimpegno verso l’America latina è un errore strategico per l’Europa, cui fa eccezione parziale soltanto la Spagna.L’America Latina vive su due oceani. L’Atlantico è sempre meno dominante, mentre aumenta,con una espansione cinese legata alla ricerca di materie prime e di energia, il peso dei rapporti “transpacifici”: è la domanda asiatica la nuova occasione di crescita per il continente sudamericano. Per l’Europa, l’America Latina può diventare una frontiera avanzata nel Pacifico; o può segnare invece il distacco – di parte almeno del continente americano – dai vecchi assi atlantici. Avremmo tutto da perdere.
Ammettiamo che l’Europa decida di colmare una negligenza che la potrebbe danneggiare nei futuri equilibri globali. Per farlo, deve però valutare quali siano le tendenze in atto, in particolare su due punti. Primo, il futuro dell’integrazione regionale in America latina; secondo, la solidità dei sistemi politici e il rischio di derive populiste. […]

Dall’editoriale di Lucia Annunziata e Marta Dassù

>> Indice della rivista