Non esistono news gratis

19 Feb 2021 - Ceralacca di Gianfranco Uber
So bene che la necessità di tutelare la libertà di stampa e di informazione è essenziale tuttavia temo che
la pretesa delle piattaforme social di non pagare le fonti delle notizie che pubblicano sia volta a tutelare più i propri guadagni. Quella di non retribuire  adeguatamente il diritto d’autore, di fatto a non riconoscerlo, è una delle cause della crisi dei giornali e, peggio, della sparizione della buona informazione a favore della spazzatura. Ora il fronte viene rotto da Google che ha raggiunto un accordo in Australia con l’Editore Murdoch a cui riconoscerà il pagamento per le notizie che veicolerà sulla propria piattaforma. Immediata risposta di Facebook che ha oscurato qualunque tipo di news diffuso sul territorio australiano ma che, visto dove siamo è proprio il caso di dirlo, rischia di essere un boomerang.