Draghi e la fine del Q.E.

15 Giu 2018 - Ceralacca di Gianfranco Uber

Al termine del consiglio direttivo della Bce di Riga, il presidente Mario Draghi ha confermato che a gennaio 2019 finirà il Quantitative easing, il programma di acquisto di titoli da parte della Banca centrale europea. Diciamoci la verità: l’Italia è da tempo che lo sapeva ma, come altre volte,  non ha saputo approfittare del periodo di vacche grasse, e si troverà a dover affrontare il problema con un debito pubblico cresciuto, senza aver messo da parte alcun tesoretto e con una bella sfilza di costose promesse da mantenere.

Draghi e la fine del Q.E.