- 287: il New York Times sceglie Warren e Klobuchar

– 287: il New York Times sceglie Warren e Klobuchar

21 Gen 2020 - Diario Americano USA 2020 di Giampiero Gramaglia

Alla vigilia dell’inizio del dibattimento sull’impeachment del presidente Donald Trump, oggi, in Senato, alle 17.00 italiane, il New York Times sceglie il suo candidato democratico alla Casa Bianca. Anzi, ne sceglie due, entrambe donne: Elizabeth Warren e Amy Klobuchar, le due senatrici, rispettivamente del Massachussetts e del Minnesota. “Sono le migliori opzioni per i democratici”, afferma il quotidiano.

Warren - Klobuchar

Warren “parla in modo elegante di come il sistema economico è corrotto”, intende “riformare profondamente il governo e l’economia” e i suoi piani “dimostrano un approccio serio”, sostiene l’editorial board del quotidiano, spiegando la scelta. “La strada di Warren verso la nomination è difficile”, ma “ci sono molti progressisti affamati di cambiamento”, che però non vogliono puntare su una personalità divisiva come Bernie Sanders.

Critiche vengono dirette anche all’ex vice-presidente Joe Biden: “E’ il momento per lui di passare il testimone a una nuova generazione di leader politici”.

L’editorial board del New York Times esprime apprezzamento per Pete Buttigieg, che può avere davanti un brillante futuro politico, e per Andrew Yang, che il giornale augura scenda in politica a New York. Duro il giudizio, invece, su Michael Bloomberg, la cui “campagna elettorale mostra quanto il sistema americano non funzioni”.

“La buona notizia è – mette in evidenza il New York Times – che è emersa Amy Klobuchar”, che con una lunga esperienza in Senato e le credenziali bipartisan potrebbe unire le due anime del partito democratico e forse anche il Paese.

Klobuchar, in un tweet, s’è detta “onorata” dell’endorsement del New York Times. E la Warren ha rinfrescato una battuta utilizzata nell’ultimo dibattito fra aspiranti alla nomination democratica, martedì scorso: “Io e Amy non siamo mai state battute nelle elezioni e negli endorsement del NYT”.

Nella giornata di ieri, che era festiva negli Stati Uniti, il Martin Luther King Day, sette democratici in lizza per la nomination hanno sfilato a Columbia, in South Carolina, per onorare l’apostolo della non violenza e dell’integrazione. Tra loro Sanders e Warren, che dopo gli screzi manifestati la scorsa settimana, sono apparsi a braccetto, marciando gomito a gomito con Biden, Klobuchar, Buttigieg, il miliardario Tom Steyer e la deputata Tulsi Gabbard.