IAI
LA CONFERENZA STAMPA DI CHRISTINE LAGARDE

Coronavirus: le misure della Bce

12 Mar 2020 - Giulio Ucciero - Giulio Ucciero

Alle 14.30 del 12 marzo 2020, l’ora della consueta conferenza stampa mensile, la presidente della Banca centrale europea (Bce), Christine Lagarde, afferma che metterà in campo altri 120 miliardi di euro contro il coronavirus. Dopo la sessione straordinaria del Consiglio europeo, in videoconferenza, e il messaggio di solidarietà della presidente Ursula von der Leyen, arriva dunque un altro annuncio dall’Ue. In linea generale, le misure proposte non hanno convinto gli esperti.

Come riportato dal “Corriere della Sera”, la frase della Presidente Bce “non siamo qui per chiudere gli spread” scatena il panico nei mercati. Christine Lagarde poi si corregge – “sono impegnata ad evitare frammentazioni in un momento difficile per l’area euro” – ma intanto i mercati crollano. Tonfo storico in Borsa a Milano: la perdita sfiora il 17%. A fine giornata in una nota dal Quirinale, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella scrive: “L’Italia sta attraversando una condizione difficile e la sua esperienza di contrasto alla diffusione del coronavirus sarà probabilmente utile per tutti i Paesi dell’Unione Europea. Si attende quindi, a buon diritto, quanto meno nel comune interesse, iniziative di solidarietà e non mosse che possono ostacolarne l’azione”.

Durante il suo discorso, Lagarde ha aperto a nuove aste di liquidità dedicate soprattutto alle piccole e medie imprese. Per evitare lo shock – ha proseguito la presidente – è necessario che siano i governi nazionali ad agire immediatamente attraverso misure di bilancio “ambiziose”. Infine, come previsto, non verranno toccati i tassi.

Alcuni stralci delle dichiarazioni espresse durante la conferenza di Francoforte:

“Sebbene questo shock sia in definitiva di natura temporanea, avrà un significativo impatto sull’attività economica“.

“La diffusione del coronavirus è stato uno shock importante per le prospettive di crescita dell’economia globale e dell’area dell’euro e ha aumentato la volatilità del mercato”.

“È necessaria una risposta delle politiche fiscali ambiziosa e coordinata per sostenere le imprese e i lavoratori a rischio“.

“Insieme all’importante stimolo di politica monetaria già in atto, queste misure sosterranno le condizioni di liquidità e di finanziamento delle famiglie, delle imprese e delle banche e contribuiranno a preservare l’erogazione regolare del credito all’economia reale”.

“Continueremo a monitorare attentamente le implicazioni della diffusione del coronavirus per l’economia, per l’inflazione nel medio termine e per la trasmissione della politica monetaria”.

“Sulla base del forte declino dei prezzi attuali e futures del petrolio, l’inflazione di fondo è destinata probabilmente a scendere considerevolmente nei prossimi mesi”.

“Le prospettive di crescita dell’area dell’euro sono chiaramente al ribasso a causa dei rischi esistenti”.

“La revisione strategica” della politica della Bce “è chiaramente differita” di almeno sei mesi (il processo sarebbe dovuto terminare entro al fine di quest’anno, ndr).

“Accogliamo con favore l’impegno dei governi dell’area dell’euro e delle istituzioni europee ad agire ora, con forza e insieme, in risposta alle ripercussioni dell’ulteriore diffusione del coronavirus”.

“C’è stata una decisione unanime sul pacchetto annunciato oggi”. L’efficacia della risposta all’impatto del coronavirus sull’economia “dipenderà dalla velocità e dalla forza dell’approccio collettivo di tutti, in particolare delle autorità di bilancio”.

“Riusciremo ad affrontare questo shock solo insieme alle autorità di bilancio”.

“Siamo di fronte a qualcosa di diverso rispetto alla grande crisi finanziaria” del 2008-2010.

“La risposta” all’impatto del coronavirus sull’economia “deve essere innanzitutto e soprattutto fiscale”.

“Avevo detto che speravo di non dover mai fare un ‘whatever it takese “non intendo passare alla storia per un ‘whatever it takes due‘”.

L’Italia, con le sue banche, le sue imprese, i suoi cittadini, beneficerà pienamente di tutti gli strumenti” messi in campo oggi dalla Bce.

La conferenza stampa della presidente Lagarde: